Agevolazione fiscale per le imprese che investono in pubblicità

Novità introdotta dalla Manovra Correttiva del Governo

Tra le novità introdotte dal DL n. 50/2017, c.d. “Manovra Correttiva”, si segnala l’agevolazione concessa, a decorrere dall’anno 2018, alle imprese / lavoratori autonomi relativamente alle spese di pubblicità su giornali, televisione e radio.
 
SOGGETTI BENEFICIARI
La norma riguarda le imprese e i lavoratori autonomi a prescindere dalla forma giuridica e dall’iscrizione ad un Albo professionale.

INVESTIMENTI AGEVOLABILI
L’agevolazione in questione si sostanzia in un credito d’imposta connesso alle spese in campagne pubblicitarie effettuate tramite:
• stampa periodica / quotidiana;
• emittenti televisive;
• emittenti radiofoniche locali (analogiche o digitali).
Per aver diritto al credito d’imposta è necessaria la sussistenza di un “investimento incrementale”, ossia del fatto che l’investimento effettuato sia superiore almeno dell’1% di quello sui medesimi mezzi di informazione dell’anno precedente. Il beneficio in esame, sarà attribuito nel 2018 con riferimento agli investimenti pubblicitari “effettuati a far data dall’entrata in vigore della legge di conversione” del DL n. 50/2017, ossia dal 24.6.2017.
 
MISURA DELL’AGEVOLAZIONE
Il credito d’imposta è pari al 75% - 90% del valore incrementale degli investimenti effettuati.
 
Ammontare del credito d'imposta: 90% - Soggetti beneficiari: micro imprese, pmi e start up innovative
Ammontare del credito d'imposta: 75% - Soggetti beneficiari: Altri
 
DISPOSIZIONI ATTUATIVE
L’operatività del beneficio in esame richiede l’emanazione di un apposito DPCM contenente le
relative disposizioni di attuazione.
 
Per maggiori informazioni: Nucleo assistenza fiscale e tributaria, Upa servizi spa, tel 049 8206417, 049 8206351
 

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289