Alimentazione

Confermata la possibilità di uso di caffeina e teobromina come aromatizzanti in determinati alimenti

Con il Regolamento UE del 4 ottobre 2018 n. 1482 pubblicato nella G.U. della Comunità Europea del 5 ottobre 2018 serie L n. 251 la Commissione Europea ha confermando in via definitiva la possibilità di utilizzo di caffeina e teobromina in determinate categorie di prodotti alimentari andando così a modificare la normativa comunitaria sugli aromi e ingredienti alimentari con proprietà aromatizzanti di cui al Regolamento UE 1334/2008.

 
Caffeina e teobromina erano state, infatti, precedentemente autorizzate in via provvisoria in determinate categorie di alimenti ed ora l’Autorità per la sicurezza alimentare ha terminato la valutazione di sicurezza concludendo che il loro uso come sostanze aromatizzanti non suscita timori sulla sicurezza in base ai livelli di assunzione stimati per alcune categorie di alimenti e le condizioni d’uso già previste possono pertanto essere mantenute, ovvero:
 
caffeina:
nei prodotti lattieri e prodotti analoghi, in concentrazione non superiore a 70 mg/kg;
nei gelati, in concentrazione non superiore a 70 mg/kg;
nei prodotti di confetteria, in concentrazione non superiore a 100 mg/kg;
nelle bevande analcoliche, in concentrazione non superiore a 150 mg/kg;
teobromina:
nei prodotti lattieri e prodotti analoghi, in concentrazione non superiore a 70 mg/kg;
nelle bevande analcoliche, in concentrazione non superiore a 100 mg/kg.
 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289