Applicazione ISA (Indici Sintetici Affidabilità)

Il Presidente Boschetto: “E’ l’ennesimo scoglio per i contribuenti! L’unica soluzione è renderli sperimentali”.

“Uno strumento contradditorio, l’ennesimo scoglio per i contribuenti!”. Roberto Boschetto, Presidente di Confartigianato Imprese Padova definisce così gli ISA, i nuovi indici sintetici di affidabilità fiscale che hanno sostituito gli studi di settore, che stanno provocando consistenti problemi applicativi.

I disagi registrati dai nostri fiscalisti vanno ben oltre le tollerabili difficoltà che possono insorgere dall’utilizzo di un nuovo strumento. Il software emanato in ritardo, la confusionaria nuvola di circolari e chiarimenti (gli ultimi meno di venti giorni fa), il susseguirsi di sette differenti versioni del programma di calcolo tra il 10 giugno e il 30 agosto scorso hanno fatto dell’applicazione degli ISA un vero incubo.
“In un clima tanto incerto è impossibile, per gli imprenditori, portare avanti una pianificazione fiscale per l’anno prossimo, figurarsi pensare a degli investiment i– continua Boschetto”. 
 
E’ bene evidenziare che molte aziende, che sempre si sono dimostrate congrue rispetto agli studi di settore, con il nuovo calcolo non ottengono nemmeno la sufficienza. 
“Solo a Padova, fino a questo momento, tra le nostre imprese assistite, pre le quali è già stato effettuato il conteggio, il 19% non raggiunge il famigerato 6. Ma il conteggio è ancora in corso – precisa Boschetto”.
Rimane oscura anche la corretta interpretazione da dare al voto ottenuto che, nonostante sia un semplice numero, si compone di una serie di fattori ciascuno a sua volta passibile di diversi significati. 
Con questo scenario, la proroga dei versamenti al 30 settembre era assolutamente inevitabile, ma di certo non è sufficiente.
 
“L’unica soluzione auspicabile è che l’applicazione degli ISA per il 2018 sia considerata solo sperimentale – spiega Boschetto -, e vi sia quindi una sorta di periodo di transizione che permetta ai contribuenti di adeguarsi al nuovo sistema senza il rischio di incappare in cospicue sanzioni”.

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289