Attività di Lavanderia self service – quali sono le regole?

La Risposta del Ministero

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha risposto al quesito che Confartigianato aveva posto in merito all’attività di lavanderia self-service. 

L’Associazione chiedeva chiarimenti su due punti in particolare: 
l’obbligatorietà del responsabile tecnico per l’esercizio di qualunque attività previste dalla L 84/2006
la conferma dei limiti per l’esercizio delle attività di lavanderia self-service.
 
Il MiSE ha ribadito con chiarezza che per l’esercizio di ciascuna delle singole attività (quindi anche soltanto una di esse) previste dall’art. 2 della legge 84/2006 è richiesto il rispetto delle norme in esso contenute.
 
A proposito delle lavanderie self-service il MiSE chiarisce che l’esclusione dall’obbligo di designazione del responsabile tecnico è riservata alle imprese di lavanderia dotate esclusivamente di lavatrici professionali ad acqua ed essiccatori destinati ad essere utilizzati direttamente dalla clientela, previo acquisto di appositi gettoni.

Per maggiori informazioni - Manuela Barzan al 338 5761347 - manuela.barzan@upa.padova.it

► Consulta in allegato i documenti dettagliati
 
 
 
Padova 9 gennaio 2018

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289