Dal 15 gennaio semaforo rosso per i veicoli commerciali

Il Presidente di Confartigianato Padova: “Pesanti danni economici per chi lavora. E fino a quando? Noi dobbiamo programmare le nostre attività. Chiediamo subito una deroga per i nostri artigiani!”

Semaforo rosso anche per i veicoli commerciali Diesel Euro 4, a partire da martedì 15 gennaio, nel Comune di Padova e in alcuni Comuni della provincia.

Il prolungamento dei giorni di sforamento del livello di Pm10 nell’aria è stato rilevato dall’Arpav, il blocco quindi è attivo fino al prossimo bollettino, atteso per giovedì 17 gennaio.
Nel Comune di Padova, i veicoli commerciali diesel Euro 4 non potranno circolare dalle 8:30 alle 12:30. Tuttavia, i veicoli N1, N2 e N3 Euro 4 potranno circolare per carico e scarico, nella fascia che va dalle 8.30 alle 11.00.
Più grave è la situazione dei veicoli commerciali fino all’Euro 3, che non potranno circolare, dalle 8.30 18.30 (non è prevista al momento alcuna deroga) per tutto il periodo di allerta rossa.
 
Per ulteriori informazioni, vi invitiamo a visitare il sito Padovanet, dove sono riportati tutti i particolari dell’ordinanza. http://www.padovanet.it/informazione/limitazioni-del-traffico-20182019
 
Per quanto riguarda gli altri Comuni del padovano, è attiva sul sito della Provincia di Padova una pagina che riunisce tutte le ordinanze, Comune per Comune. Per saperne di più clicca qui. http://www.provincia.pd.it/misure-contenimento-dellinquinamento-atmosferico-vigore-fino-al-31-marzo-2019
 
“Non è certo che la circolazione dei veicoli commerciali sia responsabile dell’innalzamento del Pm10, quel che invece è certo è il danno economico che il blocco porterà all’imprenditoria padovana”. Alza i toni il Presidente di Confartigianato Imprese Padova Roberto Boschetto alla notizia che da martedì 15 gennaio scatterà il semaforo rosso, che blocca anche i veicoli commerciali diesel Euro 3 ed Euro 4.
“I nostri associati, che utilizzano i furgoni per recarsi dai clienti o per fare consegne (per conto proprio o conto terzi), si trovano nelle condizioni di non poter circolare – precisa Boschetto -. Ricordo che gli imprenditori utilizzano l’autoveicolo come uno strumento di lavoro. Quindi il blocco comporta per loro un rilevante danno imprenditoriale”.
 
E’ atteso per giovedì 17 il prossimo bollettino dell’Arpav che informerà sulla situazione del Pm10: “Per il momento si parla di tre giorni di blocco, ma non è detto che giovedì l’Arpav non confermerà il semaforo rosso, tenuto conto del fatto che non mi risulta sia prevista pioggia nei prossimi giorni – spiega Boschetto -. Cosa facciamo? Smettiamo di lavorare fino a una data indefinita? E’ assurdo! Noi dobbiamo programmare ogni minuto di attività”.
Tenuto conto, poi, che l’inquinamento atmosferico deriva solo in minima parte dagli scarichi degli autoveicoli ad uso commerciale, ma in gran parte da altre fonti, Confartigianato Padova chiede una deroga per i veicoli commerciali Euro 3 ed Euro 4, anche in caso di semaforo rosso: “Abbiamo riscontrato una grande disponibilità da parte dell’Amministrazione comunale di Padova, che ci ha garantito la circolazione, aprendo due finestre negli orari di blocco, in caso di semaforo arancione – spiega Boschetto – ora chiediamo una deroga, anche in caso di semaforo rosso”.
Vi è poi il problema del rinnovamento del parco veicoli commerciali e dei suoi costi: “Noi la nostra parte l’abbiamo fatta – puntualizza Boschetto -. Negli ultimi anni abbiamo stipulato accordi con le principali case automobilistiche, per garantire ai nostri associati l’acquisto di veicoli commerciali a prezzi calmierati. Inoltre, Ebav, l’ente bilaterale per l’artigianato veneto, ha messo a disposizione contributi per l’acquisto di nuovi autoveicoli aziendali. Ma questo non basta, le nostre aziende stanno già facendo i conti da anni con la crisi, spesso non possono permettersi ulteriori costi. Ed un blocco così rigido ci preoccupa molto”.
 
Per ulteriori informazioni:
Confartigianato Padova – Vincenzo Pugliese
Tel. 049 8206117 – vincenzo.pugliese@upa.padova.it
 
 
 

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289