Bonus pubblicità. Pronto il modello di richiesta

La presentazione va fatta solo per via telematica

A seguito dell’emanazione da parte del MISE delle disposizioni attuative dell’agevolazione a favore delle imprese / enti non commerciali / lavoratori autonomi per gli “investimenti pubblicitari incrementali” effettuati su quotidiani / periodici, anche “on line”, televisione e radio locali, il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria ha recentemente approvato il modello utilizzabile per l’accesso al beneficio in esame.

 
Il modello va inviato tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.
 
 La presentazione dell’istanza telematica
 
L’agevolazione relativa alla concessione del credito di imposta per gli investimenti pubblicitari, incrementali rispetto a quelli sostenuti nell’esercizio precedente, prevede l’invio telematico di 2 tipologie di comunicazioni:
·         comunicazione preventiva per l’accesso al credito di imposta;
·         dichiarazione sostitutiva consuntiva relativa agli investimenti effettuati.
 
 
Il modello e le istruzioni della “Comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali” sono disponibili cliccando qui 
 
 
In particolare, relativamente alle spese di pubblicità sostenute dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, dovrà essere presentata esclusivamente la dichiarazione sostitutiva nel periodo tra il 22 settembre 2018 e il 22 ottobre 2018. Entro il 21 novembre 2018 il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria provvederà alla pubblicazione del provvedimento di attribuzione del credito di imposta spettante a ciascun beneficiario (ad oggi non è ancora stato istituito il codice tributo necessario per la compilazione del modello F24). 
 
Per le spese di pubblicità sostenute dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, invece, dovrà essere presentata la comunicazione preventiva nel periodo tra il 22 settembre 2018 e il 22 ottobre 2018 e la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati entro il 31 gennaio 2019. 
 
Per le spese sostenute dal 1° gennaio 2019, la comunicazione preventiva dovrà essere presentata entro il 31 marzo 2019 e la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati entro il 31 gennaio 2020. Entro il 30 aprile 2019 sarà pubblicato un elenco provvisorio dei soggetti richiedenti il credito di imposta con l'indicazione dell'eventuale percentuale di riparto in caso di insufficienza delle risorse e l'importo teoricamente fruibile da ciascun soggetto dopo la realizzazione dell'investimento incrementale. 
Il credito di imposta dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi (quadro RU) relativa ai periodi di imposta di concessione del credito a seguito degli investimenti effettuati.

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289