Covid-19 – Accreditati a Fsba 516,3 milioni per il sostegno al reddito dei dipendenti delle imprese artigiane

Per il Veneto destinati 24 milioni ad Ebav che coprono il fabbisogno di aprile

Sono stati accreditati nei giorni scorsi al Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato 516,3 milioni per le prestazioni di sostegno al reddito dei dipendenti delle imprese artigiane in sospensione dal lavoro ‘per Covid-19’.  Sono pertanto nella disponibilità di Fsba tutte le risorse stanziate dal Decreto Rilancio.  Ora, quindi, Fsba proseguirà con l’erogazione delle prestazioni già da tempo avviata per i mesi di febbraio e marzo.  Il trasferimento delle risorse a Fsba era atteso da oltre due mesi, ripetutamente sollecitato da Confartigianato. I 24 milioni di euro che arriveranno nelle casse di EBAV e, in pochi giorni distribuiti ai dipendenti che li attendono,  si sommano ai 38 milioni già erogati per le richieste di cassa integrazione di aprile e permettono al nostro Ente Bilaterale,  di chiudere il mese di maggiore richiesta. Con questa tranche sono state erogate tutte le risorse stanziate dal Decreto Rilancio. "Con questa tranche - ha dichiarato il presidente Bonomo - sono state erogate tutte le risorse stanziate dal Decreto Rilancio, ora però -conclude il Presidente- è necessario che il Governo decreti immediatamente lo stanziamento necessario ai mesi di maggio e giugno che, dalle nostre stime, richiederanno un impegno di spesa molto inferiore, almeno in Veneto. Sarebbe un segnale importante di conclusione della fase acuta della crisi e permetterebbe di concertarsi sulla ripartenza"

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289