Due note dal Ministero della Salute

Riguardano l’etichettatura degli integratori e la notifica elettronica degli alimenti

Sono stati diffusi due documenti del Ministero della Salute, Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, riguardanti il primo l’uso improprio nell’etichetta degli integratori alimentari di termini o acronimi ed il secondo dell’avvio a partire dal 2 luglio della procedura di notifica elettronica per i prodotti alimentari destinati a gruppi specifici, quali alimenti senza glutine specificamente formulati per celiaci, alimenti addizionati di vitamine e minerali ed integratori alimentari.

 
Nel primo documento, a seguito di accertamenti compiuti sull’uso improprio di termini medici in violazione di quanto prescritto dal Reg. 1924/2006, si allertano le imprese produttrici di integratori alimentari a non utilizzare in fase di etichetta dell’alimento acronimi che richiamino effetti salutistici del prodotto senza che si abbia l’autorizzazione di claims sulla salute o sulla riduzione dei fattori di rischio di malattia.
 
Inoltre, in considerazione della sospensione attuale dei claims a livello UE, l’operatore responsabile dell’immissione del prodotto sul mercato deve assicurare la compatibilità dell’informazione ai consumatori sugli effetti fisiologici dei botanicals negli integratori con il livello di specificità indicato dalle linee guida ministeriali, onde consentire ai consumatori di poter operare scelte consapevoli.
 
Nel secondo documento è indicato l’indirizzo del portale ove scaricare il manuale contenente le modalità per accedere al sistema elettronico di notifica.
 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289