Estratto ricco di tassifolina

La Commissione Europea ne ha autorizzato l'uso

Con il Regolamento n. 461 del 20 marzo 2018 la Commissione Europea ha autorizzato l’immissione sul mercato di una nuova sostanza alimentare, l’estratto ricco in tassifolina, per ulteriori dieci prodotti alimentari rispetto agli integratori per i quali era già stato autorizzato.

 
Infatti, questa sostanza era già stata oggetto di autorizzazione all’uso negli integratori alimentari destinati alla popolazione in generale, con l’esclusione dei lattanti, dei bambini nella prima infanzia, dei bambini e degli adolescenti di età inferiore a 14 anni, in concentrazione non superiore a 100 mg/giorno ed ora il nuovo regolamento n. 461 amplia la possibilità del suo impiego anche nei seguenti alimenti:
 
nello yogurt bianco/yogurt alla frutta con un concentrazione non superiore allo 0,020 g/kg;
nel chefir con un concentrazione non superiore allo 0,008 g/kg;
nel latticello con un concentrazione non superiore allo 0,005 g/kg;
nel latte in polvere con un concentrazione non superiore allo 0,052 g/kg;
nella crema con un concentrazione non superiore allo 0,070 g/kg;
nella crema acida con un concentrazione non superiore allo 0,050 g/kg;
nel formaggio con un concentrazione non superiore allo 0,090 g/kg;
nel burro con un concentrazione non superiore allo 0,164 g/kg;
nei prodotti a base di cioccolato, con un concentrazione non superiore allo 0,070 g/kg;
nelle bevande analcoliche, con un concentrazione non superiore allo 0,020 g/l.
Il Regolamento si applicherà a partire dal 10 aprile 2018 e le indicazioni da riportare nell’etichetta dei prodotti alimentari che contengono l’estratto è “estratto ricco in tassifolina”.
 
In allegato il Regolamento comunitario citato. 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289