Fisco. Estensione Split Payment anche ai lavoratori autonomi

Dal primo luglio confermato il meccanismo nei confronti delle Pubbliche amministrazioni

È confermata l’estensione, a decorrere dall’1.7.2017 dello split payment di cui all’art. 17-ter, DPR n. 633/72 anche alle operazioni effettuate dai lavoratori autonomi nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, come definite dall’art. 1, comma 2, Legge n. 196/2009, ai quali ora oltre alla trattenuta alla fonte non sarà corrisposta l’IVA.

 
I “destinatari” del meccanismo in esame sono ora così individuati:
Pubbliche Amministrazioni inserite nel Conto economico consolidato pubblicato dall’ISTAT;
Autorità indipendenti;
Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, D.Lgs. n. 165/2001.
Dalla predetta data lo split payment è applicabile anche alle operazioni effettuate nei confronti dei seguenti soggetti:
società controllate ex art. 2359, comma 1, n. 1 e 2, C.c. direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dai Ministeri;
società controllate ex art. 2359, comma 1, n. 1, C.c. direttamente dalle Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni e Unioni di comuni;
società controllate direttamente o indirettamente ex art. 2359, comma 1, n. 1, C.c. dalle predette società;
società quotate inserite nell’Indice FTSE MIB della Borsa Italiana. Il MEF con uno specifico Decreto può individuare un Indice alternativo di riferimento per il mercato azionario.
 
Clicca  QUI  per scaricare gli elenchi
 
Per maggiori informazioni
Nucleo Area tributario Upa Servizi SpA, Piazza de Gasperi 22, tel. 049 8206417 e 049 8206351
 

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289