Fuori fiera

Dal 25 al 28 ottobre il progetto che mette in connessione la Fiera e la città

Fuori Fiera Padova, “The inter-connected experience to the city center”. Sarà questo lo slogan di un progetto tanto ambizioso quanto producente per la città di Padova, realizzato dal Comune di Padova in collaborazione con le associazioni di categoria Ascom, Confesercenti, Appe, CNA, UPA e Promex. Un progetto che si pone il principale obiettivo di creare una vera e propria inter-connessione tra i due più importanti poli della città di Padova: il mondo della Fiera ed il centro storico. 

 
Il primo evento di Fuori Fiera Padova avrà inizio a partire da giovedì 25 e continuerà venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 ottobre in concomitanza della grande manifestazione di “Auto e Moto d’Epoca”, che chiama ogni anno oltre 115.000 visitatori e più di 3.000 espositori da 43 paesi diversi. Un’occasione da non perdere! Fuori Fiera Padova sarà il quid in più che la città stessa offrirà ai tanti visitatori ed espositori all’evento di Auto e Moto d’epoca per far conoscere le tante opportunità culturali, artistiche ed enogastronomiche del centro, e far vivere un piacevole soggiorno nella Città del Santo.   
 
Un’idea nuova ed innovativa per la nostra città il cui investimento è volto a migliorare l’economia ed il turismo locale. Un progetto quindi che ha visto l’opportunità di far scoprire la storia, la cultura e le proposte della città di Padova ai migliaia di visitatori, nazionali ed internazionali, presenti in Fiera per “Auto moto d’epoca”. Fuori Fiera Padova significa offrire un soggiorno accogliente e piacevole ai diversi attori che arrivano a Padova e dare loro l’opportunità di concludere ancora meglio la giornata degustando, perché no, un buon bicchiere di vino in una delle Piazze del centro accompagnati dalle note di musica jazz. Tutto questo vuole diventare Padova, posizionandosi ancora più in alto nelle classifiche delle migliori città come polo turistico italiano ed internazionale. 
 
L’Assessore Bressa afferma “Finalmente creiamo vera integrazione tra le manifestazioni fieristiche e il sistema commerciale della città. Non potevamo infatti continuare a rimanere indifferenti rispetto ad Auto e Moto d’Epoca, la più grande manifestazione del genere in Europa, e quindi assieme alle Associazioni di Categoria abbiamo chiesto la collaborazione degli organizzatori dell’evento e della Fiera, per sviluppare una serie di eventi che coinvolgessero le nostre piazze, le nostre vie dello shopping, i nostri negozi.  Eventi per i padovani, per i turisti e per gli stessi visitatori di della Fiera. E questo è un format che riteniamo potrà essere replicato anche in futuro, con altre manifestazioni, perché parte dal presupposto che le manifestazioni che si svolgono in Fiera siano un patrimonio e un beneficio per tutta la città, in grado di generare un indotto economico importante e mettere in evidenza le nostre eccellenze.
 
Del resto questo è quello che fanno le grandi città italiane ed europee: da Art Basel, la fiera d’arte contemporanea  più importante al mondo,  che trasforma Basilea per quattro giorni in un happening artistico a Milano con la Settimana della Moda e il Fuori Salone della Design Week con oltre 1000 appuntamenti in città. Anche per la bellezza e il fascino delle auto  d’epoca siamo certi che in questi quattro giorni la città vivrà una serie di momenti veramente coinvolgenti e offrirà il meglio di se stessa agli oltre 110 mila visitatori della manifestazione”.
 
Ma entriamo nel vivo del progetto di Fuori Fiera Padova che vedrà protagoniste diverse realtà del centro tra cui negozi, bar e ristornati, ma non solo, mostre d’arte e tour storico-culturali che tutte  insieme proporranno eventi ed iniziative coinvolgenti per visitatori e cittadini. A partire dai negozi che organizzeranno eventi in store come performance dal vivo di make up artist, allestimenti delle vetrine a tema e promozioni ad hoc per l’evento. Bar e ristoranti realizzeranno aperitivi rinforzati e menù a tema con l’evento di auto d’epoca. Ma l’evento Fuori Fiera vuole far conoscere l’arte e la cultura della nostra città promuovendo anche le mostre temporanee e i tour culturali che la città ospiterà durante la settimana del Fuori Fiera Padova. A partire dalla mostra in esposizione presso Palazzo Zabarella “Gauguin e gli Impressionisti. Capolavori dalla collezione Ordrupgaard” a quella di “Antonio Ligabue.
 
L’uomo, il pittore” presso i Musei Civici Eremitani, e ancora presso l’Orto Botanico la mostra delle installazioni artistiche dell’eclettico artista Gianandrea Gazzola. Per la proprietà commutativa e l’inter-connettività, anche la Fiera si riverserà nel Centro di Padova, portando in città una sfilata itinerante di Ferrari e Lamborghini. 
Ma le novità continuano! Un weekend in cui Padova diventerà anche un salone espositivo di auto d’epoca, incontri con l’autore, degustazione di vini dei Colli Euganei, performance artistiche dal vivo, musica e concerti live nelle piazze e nei locali del centro. Soddisfatti saranno anche gli appassionati dello shopping con l’apertura straordinaria dei negozi nella serata di sabato 27 ottobre fino le ore 22.00. Ma non finisce qui, perché tutta la giornata di domenica sarà occasione per curiosare e passeggiare tra le vie del centro storico di Padova e far divertire le famiglie ed i più piccoli. Tante ancora le sorprese da scoprire nel programma di Fuori Fiera Padova, per un ricco weekend di autunno da vivere fuori in città.   
 
Per maggiori info su programma e negozi, bar e ristornati aderenti a Fuori Fiera Padova visitare il sito www.fuorifierapadova.it e la pagina Facebook @Fuori Fiera Padova
 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289