Imprenditoria femminile

In arrivo tre milioni di Euro dalla Regione Veneto. Contatta Confartigianato Padova per saperne di più.

Sei un'imprenditrice residente in Veneto da almeno due anni? Hai effettuato lavori di ristrutturazione quest'anno o li finirai entro ottobre? Hai investito denaro nell'acquisto di macchinari, attrezzature o software? Se si potresti ricevere un contributo pari al 30% delle spese effettuate dalla Regione Veneto!

Tre milioni di euro nel 2017 di contributi a fondo perduto per le donne imprenditrici e le imprese a prevalente partecipazione femminile: è quanto ha infatti  stanziato la Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore allo sviluppo economico, con la delibera pubblicata sul Bur l’11 agosto scorso.

 
La Regione dunque riesce a dare un sostegno concreto e sostanzioso alla capacità imprenditoriale delle donne in Veneto, aiutandole a ‘fare impresa’. Il contributo in conto capitale, per l’acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, impianti e programmi informatici, potrà rappresentare una buona leva per incentivare i progetti di consolidamento e crescita delle imprese ‘in rosa’. Per la prima volta si tratta di un contributo del 30%, percentuale doppia rispetto alla precedente misura attivata con Veneto Sviluppo.
 
I  destinatari sono le imprese già esistenti in Veneto al momento della presentazione della domanda, costituite da donne residenti in Veneto da almeno due anni, se imprese individuali, oppure i cui soci e organi di amministrazioni siano costituiti per almeno i due terzi da donne che risiedono in Veneto da almeno due anni e il cui capitale sociale sia per il 51% al femminile, qualora si tratta di società, anche di tipo cooperativo. Inoltre, requisito per accedere al contributo regionale è che la sede operativa dell’impresa nella quale si realizza l’intervento sia nel territorio regionale.
 
 
Potranno concorrere al contributo regionale le imprenditrici che quest’anno hanno effettuato spese per macchinari, impianti produttivi, hardware e programmi informatici, attrezzature e arredi, mezzi di trasporto ad uso aziendale, opere edili e di impiantistica, per importi compresi tra i 20 mila e i 150 mila euro. Il contributo regionale coprirà il 30% della spesa rendicontata.
 
Il bando, a sportello, si aprirà lunedì 6 novembre e si concluderà il 16 novembre. Le domande, corredate dalla rendicontazione dell’investimento fatto, dovranno essere presentate, via pec (Posta Elettronica Certificata), alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione Veneto.
Ai fini della relativa ammissibilità le spese devono essere:
a.1) sostenute esclusivamente dal beneficiario. 
a.2) sostenute e pagate interamente dalle PMI a partire dal I° gennaio 2017. A tal fine farà fede la data di emissione della fattura o di altro documento valido ai fini fiscali e il relativo pagamento;
a.3) strettamente funzionali e necessarie all’attività dell’impresa richiedente il contributo;
a.4) sostenute e pagate interamente entro la data di presentazione della domanda. Non sono consentite proroghe a detto termine;
a.5) riferite a beni e servizi acquistati a condizioni di mercato da terzi.
 
Confartigianato Padova è a disposizione delle imprenditrici per dare sostegno e assistenza per predisporre la documentazione da presentare in Regione (la domanda vera e propria dovrà essere spedita via Pec dalle singole aziende).
Per saperne di più: Ufficio Promozione e sviluppo d’impresa, tel. 049 8206150
 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289