Le truffe smascherate di Moreno Morello conquistano Padova

Un successo l'evento promosso da Anap - Confartigianato Padova

C’è la truffa di chi affitta case vacanze inesistenti su internet e poi, ricevuta la caparra, sparisce; c’è la truffa che corre su posta elettronica tramite allegati che, una volta aperti, mandano in tilt il pc e per recuperare i file ti chiedono di pagare una quota; c’è la finta tessera fedeltà di un fantomatico nuovo centro commerciale che ti garantisce sconti che poi in realtà non esistono.   E c’è anche chi ti chiede di pagare un servizio ancora non ottenuto caricando una carta prepagata di dubbia provenienza. 

Sono solo alcune delle truffe smascherate in anni e anni di inchieste da Moreno Morello, artista padovano del celebre programma televisivo ”Striscia la Notizia” e rappresentate in uno spettacolo allo stesso tempo divertente e utile chiamato “Truffattori” andato in scena qualche giorno fa al Teatro Don Bosco di Padova.
L’evento, promosso da Confartigianato Anap Padova e dalle associazioni dei consumatori e realizzato con il contributo della Regione Veneto, ha visto un pubblico di partecipanti numeroso e soprattutto molto accorto a cogliere i suggerimenti dati da Moreno Morello e da tutta la compagnia presente sul palco per evitare di essere truffati. “Questo spettacolo ci aiuta  a capire  con esempi concreti  - ha dichiarato il cavalier Raffaele Zordanazzo presidente Anap di Padova presentando l’evento – come riconoscere un truffatore  e come starne alla larga. Come associazione siamo impegnati in prima linea per far si che i nostri soci anziani siano tutelati e occasioni come queste sono utilissime. Oggi tutti usiamo la rete ma forse non tutti si rendono conto dei pericoli che essa può avere.  Ci tengo a sottolineare quanto fondamentale sia l’impegno di tutte le forze dell’ordine a cui bisogna rivolgersi senza paura ogni volta che pensiamo di essere vittime di qualche raggiro”.   L’obiettivo dello spettacolo è stato quello di illustrare le truffe, gli equivoci, le sviste e le leggerezze che spesso mettono in difficoltà il consumatore e che non risparmiano nessun settore, con raggiri ai danni dei consumatori e pesanti ripercussioni anche sui produttori onesti. Attraverso gag spiritose, scenette musicali, ricostruzioni reali, per due ore gli spettatori presenti a teatro hanno potuto avere una lezione dal vivo di come comportarsi e a quali segnali stare particolarmente attenti in caso di contratti o offerte particolari ricevute da semi sconosciuti. 
“Ringrazio davvero Moreno Morello e la sua compagnia teatrale – ha dichiarato a fine spettacolo Roberto Boschetto, presidente di Confartigianato Padova -perché con le sue indagini e le sue raccomandazioni ci ha messo nelle condizioni di essere più accorti d’ora in avanti ogni volta che ci troviamo in situazioni quanto meno dubbie sulla valenza di una vendita, di un’offerta, di una telefonata insistente.  Abbiamo gli strumenti per difenderci e l’Associazione che rappresento è a vostra disposizione per darvi supporto”.
 
Ad assistere allo spettacolo erano presenti numerose autorità che hanno dato ancora più prestigio all'evento: Colonello lupi Stefano – Comando Legione Carabinieri di Padova; Luogotenente MERLI – Comandante stazione Carabinieri Prato della Valle; Tenente QUARTA – Vicecomandante Compagnia carabinieri Padova; Capitano LEVRARO – Nucleo Polizia Tributaria Guardia di Finanza di Padova; Dott. SCOGNAMIGLIO – Questura di Padova, Roberto Nardo di Adiconsum; Giampaolo Palazzi, presidente Nazionale Anap.
 

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289