Ogni promessa è a debito

Convegno il 10 marzo al Crowne Plaza Hotel

E’ un convegno molto interessate quello promosso da Lions Club e Rotary in collaborazione con Confidustria il prossimo 10 marzo al Crowne Plaza Hotel, a partire dalle ore 9.45.

ll debito pubblico italiano non è una fake news. È un problema drammaticamente grande (2.275 miliardi), per la sua sostenibilità che distrugge risorse utilizzabili per altri fini (investimenti, lavoro) e perché attraverso il rapporto debito/Pil e la sua capacità di riduzione sintetizza l'affidabilità del Paese. Eppure è il convitato di pietra della campagna elettorale.

Dopo il mercante in fiera di promesse, tutte promesse a debito, chiunque governerà il Paese dovrà tornare con i piedi per terra, alla responsabilità di muoversi nel “sentiero stretto” meno deficit, più crescita.
Conciliando (o ricalibrando) le promesse con il macigno del debito, il rispetto delle regole Ue, l'obiettivo del pareggio di bilancio, la fine degli stimoli Bce e tassi più alti.
Come se ne esce? Anche in vista del Documento di Economia e Finanza che attende al varco il nuovo governo. Perché è così difficile ridurre il debito? Quale visione e strategia di lungo periodo per risolvere il problema? Come conciliare le promesse elettorali con il “sentiero stretto”? Quali politiche credibili di finanza pubblica (debito, deficit, spesa), anche per stimolare la produttività, la crescita e il lavoro e ridurre la tassazione (e il rancore sociale)? Carlo Cottarelli può dire come stanno davvero le cose con l'autorevolezza (e l'autonomia) che nasce dall'esperienza di dirigente al FMI e di commissario per la Revisione della spesa, oggi direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani.
Iscrizioni on line cliccando qui
 

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289