Produttori alimentari: le regole per l'apertura e i cartelli per la clientela

Cosa cambia con il nuovo Decreto

E’ stato varato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale di ieri il nuovo DPCM; subito dopo anche la Regione Veneto ha formato e diffuso la sua ordinanza.


Del DPCM si evidenziano l'articolo 1 lettere dd), ee), ff) ed i successivi allegati 11 Misure per gli esercizi commerciali, 16 Misure igienico-sanitarie e 17 Linee guida per la riapertura delle AttiviProdutà Economiche e Produttive.
All'Articolo 2 dello stesso Decreto é confermato che tutte le attività produttive industriali e commerciali devono continuare  rispettare i contenuti del protocollo condiviso sulla sicurezza sul lavoro sottoscritto il 24 aprile 2020 (allegato 12).

A livello Regionale con l'ordinanza n. 48, il Veneto ha ripreso i contenuti delle linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni e riprodotte nell'allegato 17 del DPCM aggiungendo anche altri capitoli dedicati a:
a) campeggi;
b) impianti sportivi;
c) rifugi alpini;
d) impianti a fune;

Dell'ordinanza regionale si evidenza il punto E) ORARI E GIORNATE DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI E DI SERVIZIO perché consente ad ogni operatore la possibilità  di modificare gli orari di apertura, senza limite di durata giornaliera e senza limitazione per le giornate festive. Unico adempimento la preventiva comunicazione al comune.

L'ordinanza ed il DPCM hanno effetto dal 18 maggio e sono efficaci:
Ordinanza fino al 2 giugno 2020
DPCM fino al 14 giugno 2020.

Per leggere le pagine dell'ordinanza regionale dedicata al settore alimentare e per il cartello per la categoria per l'uso della mascherina per i clienti, scarica l'allegato

A questo link sono disponibili tutti i cartelli necessari per comunicare ai clienti il giusto comportamento nel proprio locale.

Allegati

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289