Quattrocento anziani hanno partecipato alla Festa di San Giuseppe 2017

Messa al Santo di Padova e pranzo a Le Delizie di Camisano

Ogni anno il 19 marzo il mondo artigiano festeggia il suo patrono San Giuseppe e quest’anno, anticipato al 18 marzo, ben 400 artigiani anziani di Padova si sono riuniti alla Basilica del Santo per la celebrazione presieduta dal Rettore Padre Oliviero Svanera. «Sono molto vicino a questa realtà- ha ricordato Padre Oliviero nell’omelia- essendo io stesso figlio di artigiani. Conosco bene i valori che animano le mani di questi uomini e donne: la famiglia e il lavoro, gli stessi che si riconoscono a San Giuseppe falegname». Al termine della cerimonia il corteo si è spostato al salone delle Delizie Ricevimenti a Camisano Vicentino per continuare la festa in compagnia con buon cibo e buona musica. Il pranzo è stato preceduto dai saluti del presidente Provinciale Anap di Padova, Raffaele Zordanazzo: «l’Associazione è un punto di riferimento non solo per gli artigiani lavoratori ma anche per i pensionati. L’anziano non deve sentirsi un peso per la società, è piuttosto una risorsa da curare che va accompagnata per far sì che viva un invecchiamento attivo».  Roberto Boschetto, presidente di Confartigianato Padova, ringrazia Zordanazzo per il suo lungo impegno nell’Associazione che proprio in quel giorno chiudeva l’anno di festeggiamenti per il settantesimo anniversario dalla fondazione. «La nostra Associazione- sottolinea Boschetto- è una comunità, una famiglia di persone che si sostengono a vicenda, che sono solidali le une con le altre, unite per affrontare al meglio le sfide del lavoro e della vita. Momenti di ritrovo come questi avvalorano l’amicizia e la voglia di condivisione dello spirito artigiano». Ad aprire il banchetto poi, i saluti del Presidente Regionale Anap del Veneto Fiorenzo Pastro e quelli del Senatore Antonio De Poli.

 

Ufficio stampa e media

Progetti di rete

Scopri i progetti dell'Unione Provinciale Artigiani di Padova

© Unione Provinciale Artigiani Padova, Piazza de Gasperi 22, Via Masini 6, tel. 049 8206311 - 049 8206154, c.f. 80008710289